Meglio seguire l’istinto o progettare?

C’è chi scrive seguendo l’ispirazione, pensando che potrà revisionare il testo successivamente, lo hanno confessato autori come Carver e Murakami; c’è chi, invece, ha bisogno di un progetto.

In scrittura non ci sono regole, ma solo strumenti utili che puoi sfruttare al meglio per costruire la tua storia e renderla solida fin dalle fondamenta. Spesso e volentieri, infatti, è un obiettivo che puoi raggiungere ancor prima di iniziare la stesura.

A COSA SERVE PROGETTARE UNA STORIA

La progettazione narrativa serve a costruire la storia in tutti i suoi molteplici aspetti e ti aiuta a non scontrarti con un blocco in fase di stesura, perché ti permette di avere sul tavolo tutti i componenti della narrazione:

e così via…

Ci sono diversi metodi che puoi seguire e nessuno ti vieta di usarne più di uno contemporaneamente, tutto dipende da cosa ti somiglia di più e, soprattutto, dalla storia che vuoi scrivere.

Quando impari a progettare, non c’è blocco dello scrittore che tenga.

COME POSSO ESSERTI UTILE

AFFIANCAMENTO COSTANTE

Hai in mente la storia, ma non sai come organizzare il lavoro.

Posso affiancarti durante tutte le fasi di progettazione, dall’idea alla stesura, per aiutarti a dare corpo e solidità alla trama

AFFIANCAMENTO PARZIALE

Ti trovi in difficoltà di fronte a uno solo o più degli aspetti che compongono la tua narrazione (personaggi, nodi di trama mancanti, ecc.). Possiamo affrontarli insieme per completare con successo la tua opera

COME AVVIENE LA CONSULENZA

Ci organizzeremo in base al tipo di storia che vuoi scrivere e alla lunghezza del testo. Fisseremo un numero di incontri per portare avanti il lavoro passo passo e progettare la struttura della tua storia e ogni elemento che la compone.

Il confronto avverrà tramite Skype o Google Meet.

PROGETTARE SÌ, CAMBIARE IDEA ANCHE

In fase di progettazione potrai cambiare idea, è naturale: la storia è ancora fresca e malleabile, e ben volentieri accetta modifiche.

Il mio maestro di scrittura creativa diceva sempre: “Scarta la prima idea e anche la seconda, dalla terza in poi diventano sempre più valide”.

È una costante ricerca dell’idea giusta.

All’inizio è normale attingere dalla memoria, da ciò che hai visto o letto, ma più ti alleni a pensare più riesci a scavare in profondità e le idee diventano originali e tue; è un meccanismo alla portata di tutti.

NON VOGLIO PERDERE TEMPO, VOGLIO SCRIVERE

PROGETTAZIONE NARRATIVA

Quando i miei studenti sentono parlare di progettazione o di scaletta sbuffano e alzano gli occhi al cielo. È vero: progettare è un lavoro faticoso, ma spesso essenziale per avere una visione completa della storia e capire se funziona.

RICORDA:

è molto più semplice correggere il tiro quando sei in questa fase, piuttosto che quando hai già scritto tre quarti di un romanzo.

Se vuoi cominciare a progettare il tuo romanzo

SCOPRI GLI ALTRI SERVIZI