DICONO DI ME

Linda mi ha dato subito l’impressione di essere una ragazza energica, piena di voglia di fare e mettersi in gioco. Da subito è stata disponibile alle mie richieste e ha dimostrato di saper fare bene il suo lavoro. È molto attenta sia alla struttura del testo che ai dialoghi e sa migliorare un brano senza essere invadente; rispetta molto le idee dell’autore. Inoltre, ha buone capacità analitiche e relazionali, riesce a cogliere i messaggi celati in una trama con una certa profondità. Tra le editor con cui ho lavorato è certamente la più rapida, cosa non da poco se si hanno scadenze imminenti.

Luigi Nalli

 

Fare un editing significa anche collaborare e iniziare un percorso a ostacoli, ma a me non piacciono le cose facili. Ho incontrato tappe e aspetti di cui ho fatto esperienza attraverso la fitta rete di mail e telefonate che ci siamo scambiate senza conoscerci di persona. Hanno parlato per Linda la sua affidabilità e la passione per il lavoro che ha scelto di fare, la capacità di trovare l’equilibrio tra le sue opinioni e i miei acerbi virtuosismi.

Si è mossa in punta di piedi, so che a volte non ci capivamo, ma è riuscita a riportare le mie idee nella direzione di una grammatica di pensiero che non riuscivo ad addomesticare. Ha sposato la mia tendenza a un surrealismo infantile con il suo brillante raziocinio.

Un delicato algoritmo che ha messo in contatto il mio emisfero destro con la mia sinistra consuetudine ad ascoltare la mia ombra.

Spero di incrociare ancora la tua strada. Grazie.

Cristina Bollini

 

L’associazione culturale Carmignani Editrice si è avvalsa in più occasioni della collaborazione di Linda Rossi per la correzione dei testi dei propri autori e autrici (antologie di più autori, testi per l’infanzia, saggistica), riscontrando sempre nella dott.ssa Rossi puntualità nelle consegne, precisione nello svolgimento del lavoro, abilità nelle soluzioni editoriali ai problemi di testo incontrati. Ha altresì contribuito anche all’editing di alcuni dei suddetti testi ottenendo consensi non solo della casa editrice ma anche degli stessi autori.

Raccomandiamo pertanto la dott.ssa Rossi nelle mansioni suddette, garantendone la serietà nello svolgimento del proprio lavoro.

Micol Carmignani, Presidente Carmignani Editrice

 

Linda Rossi ha partecipato come Lettrice Forte nella Giuria dei Concorsi Letterari Nazionali di BookTribu Casa Editrice. Linda ha affrontato la lettura delle opere candidate valutando i manoscritti sia con lo sguardo della lettrice appassionata, sia con l’attenzione di un critico che è chiamato a valutare nel dettaglio tutti gli elementi di valore di una composizione letteraria: la caratterizzazione di personaggi e luoghi, la capacità di emozionare, l’intreccio, l’accuratezza della scrittura e il ritmo narrativo sono alcuni esempi. Linda ha messo in evidenza la capacità di approfondire i singoli aspetti, e fornire una valutazione accurata con spunti interessanti per il lavoro successivo dell’editor. Il suo contributo è risultato prezioso per la valutazione finale della Giuria Tecnica.

Emilio Alessandro Manzotti – Founder BookTribu Casa Editrice

 

Linda ha editato tanti libri per noi; è una professionista esemplare, diligente nelle consegne, precisa negli interventi, sempre aperta al confronto ma decisa quando necessario.

 

Leone editore

 

Il percorso che ho intrapreso con Linda da quel galeotto Salone del Libro di Torino non può certo definirsi una passeggiata. Potrei paragonarlo a un travaglio bello e buono, il risultato differisce da una vera e propria gestazione solo ed esclusivamente per le quantità di pannolini, latte e pappette che da lì in avanti ho dovuto cambiare o comprare.

Di sicuro non mancano doglie e ansia, come non mancano la soddisfazione di aver messo al mondo qualcosa di tuo e che ti è entrato così sottopelle da non poterne più fare a meno. Ogni libro che scriviamo per noi, o almeno per me, è come un figlio, lo curiamo, lo cresciamo e lo difendiamo come delle leonesse. Beh, il perché è piuttosto ovvio. Non devo venire certo io a insegnare a chi scrive come me, cosa voglia dire scrivere. La fatica, le notti insonni, lo svuotamento che tutto ciò provoca. Noi ai lettori diamo noi stessi, e a volte anche di più.

Linda questo lo sa, sa di avere davanti una madre, quindi ansiosa per definizione, una persona pronta a difendere la propria opera con i denti e con le unghie, ma non per questo perde la sua professionalità e la sua oggettività. Precisa, puntigliosa, onesta intellettualmente, ha instaurato con me un rapporto di sincerità estrema. Ho dovuto lottare per difendere le mie scelte e la mia storia, perché Linda ha una visione globale non solo di quello che vuoi tu, ma anche di quello che vuole il pubblico, il lettore, nonché della giungla con la quale il tuo scritto verrà a scontrarsi, inevitabilmente. Ti guida, pazientemente, dalla prima all’ultima pagina, perché le tue scelte siano quelle giuste, perché la via che hai percorso sia quella giusta e la tua motivazione sia percepita e sia forte.

“Il bene che fai agli altri è bene che fai a te stesso.” Questo è il messaggio con cui Linda ha concluso ogni mail che mi ha inviato durante la nostra collaborazione.

Se mi chiedeste chi tra noi due ha fatto più bene all’altra, non so, non saprei rispondervi. Certo è che lavorare con questa professionista dell’editing è un’esperienza che ti cambia nel profondo e che ti riempie di quella sensazione, di quel buon sapore in bocca, che si ha solo quando un lavoro è ben fatto.

Maura R.

 

Ho conosciuto Linda quando era ancora una blogger affamata di libri (meglio se a merenda) e io una scrittrice esordiente. Avevo pubblicato con una piccola casa editrice, ciononostante non ero del tutto soddisfatta del testo. Con il tempo mi sono resa conto che se il mio romanzo aveva avuto poco successo probabilmente era dovuto alla necessità che questo venisse sottoposto a un editing. Necessitava sicuramente di tagli, i dialoghi erano davvero troppo lunghi, e piccole correzioni nello stile; io lo sapevo ma non potevo pensare di mettere mano al testo da sola. Nel frattempo Linda si era data da fare per diventare di più di una semplice lettrice e le ho chiesto se volesse mettere mano alla storia insieme a me, quella storia che piaceva a entrambe e che sapevamo avere del potenziale. L’autore da solo non basta, sa quello che vuole dire, ma non saprà mai quello che arriva al lettore. Per questo c’è bisogno di un occhio esterno e competente. Come credo che debba anche esserci feeling con la storia che si sta raccontando e colui che andrà a intervenirci. Linda ha preso a cuore la mia storia e mi ha aiutato a ridarle nuova vita, ha portato la sua linfa; non ci ha messo solo ore di lavoro e professionalità, ma anche il cuore. E per questo non mi stancherò mai di ringraziarla.

Eliana Ciccopiedi