Consigli di scrittura

5 errori da evitare in un incipit

6 Dicembre 2023
5 errori incipit

Vogliamo parlare dei 5 errori da evitare assolutamente in un incipit?

Un piccolo passo indietro.

Sono sicura che tua sia solita preparare una scaletta, quando progetti una storia, racconto o romanzo che sia. E che da questa scaletta, estrapoli un intreccio che può essere uguale alla scaletta oppure differente.

Ti sei persa?

Ricominciamo.

 

LA SCALETTA

La scaletta è l’elenco degli eventi che danno forma al progetto del tuo romanzo. Segue un ordine cronologico e include anche scene che potrebbero non essere necessarie all’economia della narrazione.

Diciamo che è un elenco “esuberante”: di solito si scrive tutto quello che viene in mente, per poi fare una valutazione in seguito su ciò che serve, su ciò che funziona e cosa invece va scartato.

L’INTRECCIO

L’intreccio si estrapola dalla scaletta e include gli eventi che (davvero) metterai nel tuo romanzo e li rimescola, ma non sempre.

Quindi potrai avere:

  • un intreccio uguale alla scaletta
  • un intreccio che segue un ordine diverso dalla scaletta

Per costruire l’intreccio, la prima cosa che devi chiederti è: qual è l’evento da cui voglio far partire la narrazione? Quali saranno le prime righe che scriverò?

E qui casca l’asino.

 

5 ERRORI DA EVITARE IN UN INCIPIT

L’incipit si riferisce all’evento iniziale, ma soprattutto al modo in cui lo presenterai: metterai in scena un’azione? Un dialogo? Una riflessione?

Potrebbe venirti un lampo di genio subito, allora lo azzecchi al primo colpo, oppure ci devi ragionare a lungo una volta finita la stesura, quando tutte le carte sono sul tavolo.

Ultimamente ho letto diversi libri (per lavoro) che avevano un incipit poco convincente. Cosa pensi che faccia un editore, dopo aver letto le prime righe poco convincenti di un romanzo?

 Ecco allora che ho stilato una lista di 5 errori da evitare in un incipit:

 

#1 Situazione ordinaria, quotidiana del personaggio che non dà spunti, non incuriosisce, non suscita domande

Immagina una storia che inizia con un personaggio che passeggia in un mercatino di Natale alla ricerca di una statuina del presepe. La domanda che una lettrice attenta potrebbe farsi è: riuscirà a trovare la statuina prima di tornare a casa?

E poi?

E poi niente, finisce tutto lì, perché non vi è alcun conflitto, nessun alone di mistero, nessun trampolino che ti lanci nel futuro della trama.

 

#2 Elenco delle caratteristiche fisiche di un personaggio; cosa gli piace o non gli piace; che tipo di rapporto ha con il personaggio che sta per incontrare qualche pagina dopo

Un incipit di questo tipo ammazza la suspense; fornisce ogni informazione sin dall’inizio e non lascia nulla al caso, togliendo alla lettrice di turno il desiderio di saperne di più, perché ormai sa già tutto.

 

#3 Descrizioni auliche e romantiche di paesaggi o condizioni metereologiche

Sebbene possano essere disquisizioni meravigliose ed evocative, sono oggi diventate un cliché e vanno evitate. Bisogna buttare lettrici e personaggi subito nella mischia, tirarli dentro alla storia per il collo e non lasciarli finché non è finita.

 

#4 Evitare lezioni accademiche di filosofia, mitologia, storia, ecc.

Un romanzo deve suscitare emozioni, far sentire le lettrici parte di qualcosa, non essere un pretesto per ostentare le proprie conoscenze.

 

#5 Evitare riflessioni retoriche

Sì, invece, alle riflessioni coraggiose (es. “Pensavo che uccidere qualcuno sarebbe stato più difficile…”).

 

In conclusione

Devi scusarmi, ma adesso farò io un po’ di retorica: viviamo in un mondo in cui la soglia dell’attenzione è ridotta ai minimi termini (salterei di gioia, se tu fossi arrivata a leggere fino a qui); quindi, lasciare in attesa il lettore per pagine e pagine di… nulla, non è una buona idea, specialmente se di mestiere vuoi fare la scrittrice.

Sono dura? Forse. Si leggono tanti consigli online sulla scrittura creativa, su cosa fare e cosa non fare, e penso che ormai sia chiaro quali siano i trucchi per scrivere un buon incipit, ma troppo spesso mi imbatto in romanzi che presentano uno dei problemi che ho elencato qui sopra.

Promettimi una cosa: non cascarci anche tu.

 

SE VUOI ALTRE PILLOLE DI SCRITTURA, SPUNTI, CURIOSITÀ, ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

Articoli che potrebbero interessarti

Nessun Commento

Lascia un commento