COME LAVORO

Parto sempre dal presupposto che un’opera contenga una piccola parte di chi la scrive (se non una fetta consistente). Proprio per questo quando inizio la revisione di un libro interpongo un senso di grande rispetto tra il mio punto di vista e il testo.

La collaborazione tra editor e autore è per me un continuo confronto allo scopo di raggiungere un risultato comune. Una volta finito il lavoro so che l’autore avrà colto qualche spunto in più per arricchire la propria opera, e io avrò ampliato il mio bagaglio culturale attraverso la sua visione del mondo.

Ecco in che modo può avvenire questo scambio: