HOME

Mi chiamo Linda e sono editor, traduttrice e docente di scrittura creativa; mi nutro di storie sia per lavoro che per passione.

Ci sono diversi modi in cui posso darti una mano, puoi scegliere tu quale o possiamo deciderlo insieme. Ecco come lavoro.

Quando le persone scoprono di cosa mi occupo, la prima cosa che dicono è “che bello! Mi piacerebbe scrivere, sai? Solo che non ho fantasia” oppure “non so cosa scrivere”.

Qualcosa, dentro di noi, spesso tira indietro, ci frena; che sia la paura di non essere all’altezza o semplicemente la famosa sindrome della pagina bianca, ci sentiamo come bloccati e rinunciamo a priori. Altre volte, invece, ci diciamo che quello di cui vorremmo parlare “tanto non interessa a nessuno”.

Lascia che ti dica che non è così: se c’è qualcosa che ti preme comunicare, che ti spinge sulla bocca dello stomaco o in fondo alla gola, stai pur certo che è un argomento che anche altri condivideranno e saranno interessati ad ascoltare o a leggere.

L’ansia di cominciare ci inibisce, spesso abbiamo paura di esporci o temiamo il giudizio degli altri, ma quante volte ti è capitato di liberarti finalmente di un fardello e di scoprire che lo condividevi con la persona con cui stavi parlando?

Tutti abbiamo qualcosa da dire e da raccontare, a partire dalla nostra stessa storia. È una capacità atavica che affonda le proprie radici nella necessità di comunicare con gli altri. Ogni giorno siamo protagonisti di una storia diversa, a partire dal nonno che racconta le sue avventure di ragazzo ai nipoti, fino ad arrivare al romanziere che vende milioni di copie.

La cosa difficile, probabilmente, è averne consapevolezza, riuscire a esprimere ciò che si ha da dire nel modo giusto e avere il coraggio di esporsi.

Ed ecco che, a questo punto, entro in gioco io, per aiutare autori in erba o già collaudati a incanalare le proprie idee nella giusta direzione, per veicolare nel modo più efficace i messaggi che vogliono comunicare ai lettori attraverso le storie che scrivono e i loro personaggi.